Costanza Savini

Costanza Savini

Vive a Bologna, anche se di origine del Lago di Garda. Fin da giovanissima ha cominciato a occuparsi di realismo magico e di storia delle religioni. Nelle sue opere emerge un’attenzione particolare per i temi sociali che vanno dall’emarginazione al potere curativo della “parola”, indagati sempre in una prospettiva metafisica dell’uomo e della natura. 
Ha scritto romanzi e racconti, oltre ad opere per il teatro, ma la sua attenzione va anche alle favole per adulti (così annota di lei Antonio Faeti “Costanza Savini scrive tenendo in mano un talismano che ha le stesse caratteristiche di quelli usati dai grandi favolisti”). Ha pubblicato Sette Storie per l’Anima. Parole come Rimedi (2014); con Giorgio Celli: Morte nei Boschi (menzione speciale al Premio Carver 2011) e Il sesso dell’angelo. Racconti al femminile (2011). Nel 2007 è stata finalista al Premio Carver con Il Lago in Soffitta. Per il teatro va menzionata la pièce rappresentata a Rio de Janeiro nel corso della Giornata Mondiale della Gioventù del 2013.

www.costanzasavini.it